Il nucleo della depressione è il pensiero negativo.

Le modificazioni affettive e fisiche sono una conseguenza delle disfunzioni del pensiero.

L’apatia e la scarsa energia sono il risultato dell’aspettativa della persona di fallire in tutti i campi. La paralisi della volontà dipende dal pessimismo e dal sentimento di disperazione.

Quindi, il sentimento depressivo deriva da:

1. una percezione negativa di se stesso che induce la persona a considerarsi anormale, inadeguato, emarginato, senza valore e indesiderabile;