fbpx
Articoli e News2020-10-29T17:08:22+01:00

È uscito il mio nuovo libro: Terapia Breve degli Attacchi di Panico

Settembre 11th, 2020|Categories: Auto terapia, Dipendenze, Libri, Psicoterapia, Sostegno psicologico, terapia strategica|Tags: , , , , , , , , , , |

       Sinossi   L’opera affronta la problematica della cura [...]

Terapia Breve degli Attacchi di Panico di Paolo Mancino

Settembre 11th, 2020|Categories: Psicoterapia|Tags: , , , , , , , |

E' uscito il nuovo libro di Paolo Mancino sulla terapia breve strategica. Il libro affronta l'argomento da svariati punti di vista: il punto di vista psicologico, quello biologico e mette in risalto l’aspetto strategico del metodo.

Esprimere il proprio dissenso

Agosto 17th, 2020|Categories: Comunicazione|Tags: , , , , , , , , |

Esprimere il proprio dissenso è molto importante. Soprattutto con affermazioni chiari che spiegano bene il proprio punto di vista. E' decisivo non lasciarsi prendere dalla rabbia.

La trappola dei rituali

Agosto 17th, 2020|Categories: Ansia, Dipendenze, fobie, impara la psicologia, News, Psicoterapia, terapia strategica|Tags: , , , , , , , , |

I rituali vengono assimilati al pensiero magico. Per l'intervento del pensiero magico noi tendiamo a riprodurre cose accadute in situazioni ottimali. L'associazione dell'esito di un esame a come eravamo vestiti è uno di queste situazioni che tendiamo a riprodurre. Non c'è alcuna logica in tutto questo ma funziona il pensiero magico dei bambini e degli individui psicotici.

“Il desiderio si alimenta dell’assenza”

Agosto 10th, 2020|Categories: Comunicazione, Domande e Risposte, Famiglia, News|Tags: , , , |

"Il desiderio si alimenta con l'assenza è una frase di Umberto Galimberti che racchiude un monito ai genitori

Arrendersi come davanti a un bambino

Agosto 4th, 2020|Categories: Ansia, Depressione, Dipendenze, Famiglia, Immagine di se, Ipnosi, Psicologia infanzia|

come può una persona che ha ancora più di prima ridotto i tempi dell’attesa, che vive dentro di sé una condizione psicofisica mista di esagitazione, confusione e paura, che non ha provveduto già prima a ripristinare i tempi del proprio vivere secondo i canoni più naturali, imparare a farlo ora che le condizioni sono notevolmente peggiorate? Ebbene, imparando a lasciarsi andare, ad arrendersi come ci si arrende davanti a un bambino. Tengo a precisare che il termine “resa” significa una resa che sottende non una rassegnazione, non una sconfitta ma una capacità. Quelli che si sono arresi almeno una volta davanti alle insistenze del proprio figlio con bonarietà e concordia possono comprendere meglio quello che dico.

Torna in cima