Prenota un consulto

Il significato relazionale della psicoterapia

 

Cosa significa che mi ispiro al metodo cognitivo-relazionale?

I terapeuti cognitivo-relazionali si ispirano principalmente alla teoria cognitiva e a quella costruttivista, lavorando sul duplice livello della struttura del sintomo (problemi manifesti) e dello schema sottostante (strutture dedotte).

La psicologia cognitivista è una branca della psicologia che ha come obiettivo lo studio di come le informazioni vengono acquisite dal sistema cognitivo (la mente), trasformate, elaborate, archiviate, e recuperate.

Partiamo da un concetto basilare: tutte le nostre percezioni attuali sono aperte alla discussione e alla riconsiderazione e possono essere costruite in maniera diversa da ciascuno di noi e in tempi differenti.

Il concetto “Relazionale” si riferisce alle qualità della comunicazione non verbale, cioè, diretta, espressione dei significati non mediati dal linguaggio. Per intenderci, si tratta della comunicazione che usiamo con i bambini e con gli animali. Molto spesso non siamo consapevoli di quello che trasmettiamo e ci sorprendono certe risposte. Stando attenti a come comunichiamo e a quali messaggi trasmettiamo “involontariamente”, riusciamo a migliorare i nostri rapporti con gli altri e soprattutto con le persone care.

Privacy Policy
Cookie Policy