Prenota un consulto

E’ da molto che cerco di smettere

Sono consapevole del mio problema, ed è da molto che cerco di smettere con il risultato che appena mi sento diciamo guarito, come un automa finisco davanti al PC o al tablet ad ammazzarmi di seghe tra siti porno o chat erotiche. Ormai non trovo nemmeno più piacere ma è diventata una esigenza quando sono solo a casa, o per passare il tempo, oppure per rilassarmi o convinto che sia un ottimo metodo contro l’insonnia.

Risposta

Il tuo comportamento è il più diffuso tra i porno dipendenti. Decidi di smettere e per un po’ ne stai lontano. Così, sei orgoglioso di trascorrere quella settimana in completa astinenza. Ma, purtroppo, non appena le condizioni di “libertà” si ripropongono e il tuo sesso bussa, ti lasci scivolare nel più desiderato e frustrante torpore, proprio come fosse il giusto premio alla tua lunghissima attesa.
Con il ripetersi di questi cicli la catena si consolida e ad ogni “sacrificio” segue la sempre più desiderata soddisfazione.
E’ dimostrato che funziona così e a determinarne l’innesco saranno le solite immagini viste e rappresentate. Se vorrai veramente uscirne imparerai a prolungare sempre più l’astinenza – per diversi mesi – prima di sperimentare la novità. Ma dovrai nel frattempo cambiare i tuoi pensieri: non più le immagini porno ma persone in carne ed ossa e la condivisione in un rapporto sempre più emotivamente intimo.
Non appena si sarà allentata la “necessità” delle immagini e delle passioni del web dovrai mantenere il rapporto con persone vere. E, se nel frattempo avrai anche coltivato i tuoi sentimenti con una persona vera, allora potrai dire di avere quasi del tutto cancellato le vecchie impronte nel tuo cervello e potrai coltivarne delle nuove di natura diversa. Sarà solo così che la pornografia smetterà di esercitare il suo perfido controllo sulla tua vita.
In bocca al lupo.

Lascia un commento

Privacy Policy
Cookie Policy