Racconta la storia di un quarantenne alla scoperta dell’erotismo su internet. (Vedi il Trailer)
E’ il racconto di una dipendenza ma anche di una strisciante solitudine che costringe il protagonista a trovare sollievo nei filmati pornografici su internet. Alla lunga il vizio prende il sopravvento e anche quando Mario lo spazzino quarantenne incontra la trentenne Agata che gli offre affetto si troverà sospeso tra la sessualità mordi e fuggi propalata dal porno e il desiderio di una affettività normale.
L’autore vuole raccontare l’ipocrisia di fondo di questa società che da una parte incoraggia la famiglia tradizionale classicamente moralista e cattolica e si dispera in quanto la vede sgretolarsi mentre dall’altra
Alimenta le dipendenze tra cui quella sessuale è solo un piccolo esempio.
Le relazioni per diventare solide hanno bisogni di tempi lunghi. Oggi invece sempre più si cerca il sesso e l’amore mordi e fuggi, l’amore cosiddetto liquido come approfondisce Sigmund Bowman.